Going Green - Beauty Eco Bio: cosa c’è da sapere

Eccoci alla seconda puntata di Going Green. Oggi parliamo di beauty eco bio: cos’è, cosa cambia da quello “normale” ma soprattutto cosa c’è da sapere a riguardo.

Come ti raccontavo nel primo post di questa rubrica (se te lo sei perso puoi trovarlo QUI) il mio primo step verso uno stile di vita più ecosostenibile è iniziato proprio dal bagno, in particolare dal mio beauty case. La cosmesi naturale per me è stata una scoperta. Ho sempre creduto di avere i capelli grassi invece da quando uso prodotti naturali non me li lavo di continuo. Soffrivo spesso di brufoli sottopelle, ora invece mi vengono molto meno (sfortunatamente non li ho debellati completamente però!) Appena finita la doccia mi prudeva la pelle … tantissimo! Ora molto meno!


Ma quindi: Cos’è la cosmesi eco bio?


Con la dicitura eco bio, spesso anche naturale, si intendono tutti quei prodotti cosmetici che privilegiano l’utilizzo di materie prime biologiche e sostanze chimiche di origine naturale.

Ma attenzione a non farci abbindolare dai claim sui packaging! Su molti flaconi di shampoo o bagni schiuma, da un paio di anni, è spuntata la dicitura senza parabeni, siliconi o pet. Questo però non garantisce che quel determinato prodotto sia naturale. Spesso ahimè si tratta di uno specchio per le allodole: ovviamente quel prodotto non contiene gli ingredienti citati ma è possibili che sia composto da altri ingredienti non ecologici.

Perché utilizzare cosmesi naturale?


Nella cosmesi classica vengono utilizzati svariati ingredienti, tra cui anche siliconi e petrolati. Non so te, ma a me l’idea di spalmarmi in faccia il silicone non mi entusiasma e tanto meno il petrolio. Pensa che con uno ci sigillano le finestre e con l’altro ci funzionano le macchine. Ovviamente questi ingredienti non sono dannosi nelle quantità utilizzate nei cosmetici, però a me la loro origine non mi garba particolarmente.

Inoltre la cosmesi naturale dovrebbe avere una maggiore propensione per l’utilizzo di ingredienti con un minor impatto ambientale. Per esempio il silicone non viene utilizzato perché è molto inquinante. Spesso gli shampoo hanno nella loro formulazione questo ingrediente, che risciacquandolo via, va giù per il tubo di scarico e passando per le fognature finisce dritto dritto nel nostro mare.


La cosmesi eco bio funziona come quella "classica"?


All’inizio, lo ammetto, ci si deve abituare a una texture diversa e a diverse prestazioni.

Qualsiasi shampoo lava sia naturale che non. Quello naturale però fa meno schiuma e la tentazione, all’inizio, è di esagerare con le quantità … è normale! Alla fine però ci si abitua a non avere la testa schiumata ma i capelli ugualmente puliti.


Oppure il trucco … Sì, questo dura meno ma trucca uguale. È il silicone che permette la lunga durata dei prodotti creando un film sulla pelle, quelli naturali non avendo questo ingrediente hanno risultati diversi.

Insomma utilizzare cosmesi naturale è una scelta che aiuta la nostra pelle e anche l’ambiente a mio parere. Come ogni cosa bisogna stare attenti perché esistono anche ingredienti naturali inquinanti per l’ambiente o irritanti per la nostra pelle. Essenziale è trovare cosa è giusto per noi. Inizialmente si fa un po’ di fatica ma poi ci si abitua … Te lo garantisco!


A presto, Giulia

instagram.png
Pinterest.png
Facebook.png
Email.png

Newsletter

Telefono.png

© Confetti Mood | di Giulia Ghelfi | Made with Love ♡