Tea Time: i 3 migliori biscotti inglesi per il tè

It’s tea time: sono le 5 ed è l'ora del tè!

Pe questo oggi voglio condividere la mia top 3 dei migliori biscotti inglesi per il tè.


Quando visito una città nuova, una delle mie attività preferite è fare un giro al supermercato per scovare tutti quei prodotti (solitamente junk food) tipici di quel paese o che in Italia non esistono.


Dopo due anni e 10 kili in più (sì, hai letto bene d-i-e-c-i bastardissimi kili che si sono molto affezionati a me e non vogliono lasciarmi più!) posso dire di avere una discreta esperienza con il cibo spazzatura inglese e soprattutto il reparto dolciumi dei supermercati.


Ma, prima di andare al sodo, ci tengo a fare un piccolo disclaimer: qui si parlerà di schifezze, non di cose sane e healthy. La prima volta che ho letto gli ingredienti di uno di questi cibi mi è preso un colpo... Ma la curiosità di assaggiare novità sommata alla voglia (costante) di dolce mi hanno fatto passare sopra anche una lista di ingredienti UN PO' COSì (mi vengono in mente solo termini con accezioni troppo negative).



I miei tre biscotti vincitori, come anche tutti gli altri biscotti da tè inglesi, non hanno una marca di riferimento, sono ricette generiche che ogni brand riproduce a suo modo.

Io ho sempre acquistato il marchio del supermercato: confezione grande – costo ridottissimo! (con ridottissimo intendo 40 cent un pacco di 300 gr di biscotti!!!) Tanto parliamoci chiaro: sono grassi e non-sani quelli di tutte le marche … tanto vale risparmiare!


Sul podio c’è lui: Bourbon al cioccolato!


Sia maledetto il giorno in cui ho comprato la prima confezione!

Il Bourbon è un sandwich di biscotto al cioccolato ripieno di crema al cioccolato. Alla pasta frolla è aggiunto un pizzico di sale, che si avverte al gusto ma non disturba e fa percepire il biscotto meno dolce. Così senza accorgertene hai finito già metà confezione … e boom! Che in meno di 10 minuti hai preso le calorie che avresti dovuto assumere da qui a Natale!



Il secondo posto se lo aggiudica: Nice!


All’apparenza può sembrare un triste biscotto secco. Ma non farti ingannare … in Inghilterra nulla è magro e secco (sai loro hanno la fissa del burro: burro ovunque … tanto-burro-sempre-ovunque!).


Il Nice infatti è un biscotto con la frolla al cocco con sopra la granella di zucchero!

(Pensi ancora sia triste?!).

Qui non c’è molto da dire … la loro fortuna è non avere il cioccolato come ingrediente, questo li salva da una fine drastica e repentina. A differenza dei Bourbon, i Nice durano parecchio, anche perché dopo 4 / 5 biscotti (comunque le calorie di pranzo e cena messi insieme!) diventano stucchevoli.



Al terzo posto invece ci sono loro: i Custard Cream!


Biscotti sandwich bianchi con al loro interno una crema alla vaniglia, chiamata appunto Custard Cream.


La custard cream inglese è un po’ la nostra crema pasticcera. Infatti si trovano torte ripiene di Custard, biscotti con la Custard e anche vasetti tipo di yogurt ma di Custard già pronta.

Questi biscotti sono i più piccoli di tutti ma, anche i più dolci, per questo motivo si aggiudicano il terzo posto. Sono buoni eh … ma vanno mangiati con moderazione: rischio diabete!



La mia top 3 è finita!

Hai mai assaggiato qualcuno di questi biscotti? Se sì, fammi sapere qual è il tuo preferito! Oppure, se non ho citato qualcosa che ami particolarmente scrivimelo qui sotto con un commento!


In merito a questo post, ho pubblicato un’illustrazione su Instagram che non trovi qui sul blog! Curiosa? Clicca qui per vederla!


Ci vediamo al prossimo post,


Ciao Giulia

instagram.png
Pinterest.png
Facebook.png
Email.png

Newsletter

Telefono.png

© Confetti Mood | di Giulia Ghelfi | Made with Love ♡